Uso dei cookie.

Il nostro sito web utilizza cookie con i quali puoi acquistare articoli, prenotare un tecnico online e vengono raccolti dati statistici anonimi per contribuire a migliorare le prestazioni del sito. Ignora questo messaggio se desideri continuare.

Fai clic sui link a destra per visualizzare maggiori informazioni sui cookie utilizzati e su come gestire le tue impostazioni.

Condizioni di fornitura per I pezzi di ricambio

1. Disposizioni generali
1.1 Le presenti Condizioni Generali di Vendita (CGV) valgono per i rapporti giuridici tra la BSH Elettrodomestici SA (fornitore) e i suoi clienti e vengono applicate a tutte le consegne di pezzi di ricambio effettuate dal servizio assistenza clienti del fornitore ai propri clienti laddove non diversamente specificato.
1.2 "Acquirente", ai sensi delle presenti CGV, deve intendersi qualsiasi utilizzatore finale che acquista i pezzi di ricambio per scopi privati che non rientrano nell'ambito delle proprie attività commerciali o professionali.
1.3 "Fornitore", ai sensi delle presenti CGV, deve intendersi qualsiasi persona che acquista i pezzi di ricambio per rivenderli o per installarli presso terzi nell'ambito delle proprie attività commerciali, imprenditoriali, artigianali o professionali.
1.4 Le Condizioni Generali di Vendita dell'acquirente divergenti, contrastanti e/o complementari sono valide solo quando e se confermate dal fornitore per iscritto. Tutte le modifiche e le integrazioni alle presenti CGV hanno validità solo se formulate per iscritto.
1.5 Se una qualsiasi disposizione di queste CGV è invalida o incompleta, la validità delle restanti disposizioni non verrà inficiata.
1.6 Il fornitore si riserva il diritto di modificare in qualsiasi momento le presenti CGV. Per qualsiasi imprecisioni e/o contraddizioni tra il testo tedesco, francese e italiano delle presenti CGV, il testo in lingua tedesca è l'unico facente fede.
1.7 Queste condizioni hanno validità a decorrere da febbraio 2018 e sostituiscono tutte le precedenti condizioni generali di vendita del fornitore.

2. Fornitura
La fornitura può avvenire nel modo seguente
• Attraverso un documento firmato
• Tramite una telefonata
• Tramite eShop o e-mail

3. Riserva di proprietà e rischi
3.1 I pezzi di ricambio consegnati rimangono di proprietà del fornitore fino al pagamento completo dell'intero importo convenuto. In caso di pagamento ritardato da parte dell'acquirente, il fornitore è autorizzato a fare iscrivere una riserva di proprietà nei registri pubblici, a spese dell'acquirente, presso il luogo di domicilio di quest'ultimo.
3.2 I rischi relativi alla fornitura passano dal fornitore all'acquirente nel momento in cui la merce a magazzino viene consegnata per essere spedita all'acquirente, a mezzo vettore postale o spedizioniere che ne cura il trasporto.

4. Prezzi
4.1 Salvo accordo divergente, i prezzi di vendita del fornitore s'intendono in franchi svizzeri comprensivi d’ IVA.
4.2 Per le forniture a domicilio fatturiamo una spesa di spedizione.Per le forniture a domicilio fatturiamo una spesa di spedizione.
4.3 Il fornitore è autorizzato a modificare i prezzi e i materiali.

5. Condizioni di pagamento
5.1 Pagamento avviene tramite annessa cedola "rossa" entro 30 giorni netto. Dopo la scadenza del termine di pagamento, l'acquirente è tenuto a corrispondere, senza diffida, un interesse di mora del 5%.
5.2 In caso di mancato rispetto dei termini di pagamento, a partire dal 2° sollecito, il fornitore si riserva il diritto di fatturare al cliente CHF 10,-- quale rimborso spese amministrative.
5.3 Le ordinazioni tramite eShop possono essere pagate anche con carta di credito.
5.4 Il fornitore si riserva il diritto di consegnare i pezzi in contrassegno.

6. Termini di consegna
6.1 Sono permesse forniture parziali.
6.2 I termini di consegna e le scadenze indicati dal fornitore non sono vincolanti. Un ordine di pezzi di ricambio, ricevuto dal fornitore in un giorno lavorativo prima delle ore 15:40 viene solitamente spedito lo stesso giorno tramite la Posta Svizzera.
6.3 In casi eccezionali (fornitura dal magazzino centrale) é da calcolarsi un termine di consega più lungo.
6.4 Le date e i termini di consegna vengono posticipati in maniera adeguata se intervengono impedimenti che il fornitore non ha potuto evitare, nonostante la dovuta diligenza.
6.5 I ritardi di consegna non causano l'annullamento dell'ordine e/o l'avanzamento di richieste di risarcimento danni da parte dell'acquirente.

7. Verifica e accettazione della fornitura
7.1 I danni di trasporto devono essere notificati alla società di trasporto.
7.2 Altri danni devono essere reclamati per iscritto al servizio assistenza clienti del fornitore entro 7 giorni dal ricevimento della merce.

8. Garanzie post vendita
8.1 Sui pezzi di ricambio forniti, il fornitore accorda ai rivenditori una garanzia di 12 mesi dalla data di fatturazione.
8.2 Per i pezzi di ricambio consegnati agli acquirenti valgono le condizioni di garanzia previste dalla legge.
8.3 La garanzia è limitata alla riparazione del pezzo presso l'officina del fornitore o alla sostituzione gratuita. La garanzia si estingue se:
• installazione errata
• allacciamento elettrico non corretto (Per esempio modulo rete distrutto o singoli componenti)
• inosservanza delle istruzioni d'uso o di montaggio
• forza maggiore
• normale logoramento; mancanza o errata manutenzione
• danno causato volontariamente

9. Annullamenti e rispedizioni
9.1 Le parti difettose o che presentano anomalie devono essere restituite immediatamente al fornitore nel loro imballo originale (inclusi i documenti di consegna), al più tardi entro 14 giorni dalla consegna, per permettere al fornitore di constatare la natura dei difetti.
9.2 Per spese di amministrazione la nota di credito verrà decurtata, di regola del 25%, sul valore di vendita. La rispedizione dovrà essere nel suo imballaggio originale. Il pezzo di ricambio deve essere nuovo.

10. Eventuali
10.1 Per motivi di sicurezza, i pezzi di ricambio devono essere installati esclusivamente da personale qualificato e specializzato.
10.2 Il rapporto contrattuale tra il fornitore e il cliente è soggetto al Diritto Svizzero. Il foro giuridico competente per l’acquirente e per il fornitore, è la sede giuridica del fornitore. Resta in ogni caso riservata qualsiasi altra disposizione obbligatoria suscettibile di applicazione in materia di scelta giurisdizionale (vedi in particolare gli artt. 32 e 35 del Codice di procedura civile svizzero - CPCS - per gli acquirenti).

Versione: Febbraio 2018