Gaggenau
[common.previous]

Case con
segreti.

[common.next]

Sul Lago Maggiore tre architetti svizzeri cercano di restituire qualcosa a un paesaggio semplicemente grandioso. Partendo dalla topografia dei luoghi realizzano case che denotano una raffinata maestria nell'uso della pietra naturale, dei diversi tipi di legno e del calcestruzzo facciavista.

Markus Wespi, originario di Rorschach sul Lago di Costanza, esercita la professione di architetto dal 1980, per 15 anni con sede a Zurigo. Dal 1998 lavora in team con il bernese Jérôme de Meuron, con il quale ha fondato nel 2002 uno studio associato a Caviano sul Lago Maggiore. Il terzo professionista, Luca Romeo, l'unico ticinese, è entrato in società nel 2012.

Per gli incarichi all'estero si avvalgono di collaborazioni con colleghi del luogo, come prossimamente a Berlino, Madrid e in Croazia. La loro specialità sono le ville costruite sui pendii delle colline nel Cantone Ticino come quella di Brione (foto a sinistra) o di Sant'Abbondio. Qual è la cosa più importante? "La struttura del materiale, l'effetto della luce, i percorsi dentro la casa, l'atmosfera", risponde Markus Wespi. "E ci piace che restino dei segreti", aggiunge de Meuron. "Che di una casa non si capisca tutto già dall'esterno, ma che al suo interno riservi delle sorprese."

La casa di Brissago, sulla riva occidentale, si staglia in alto. Quattro piani, ascensore, una fortezza dall'aspetto amichevole, la vista spazia a destra e a sinistra su metà lago (foto). Da un patio del "castello", con ciottoli, vasca d'acqua e olivi, il panorama sublime si può spalancare o chiudere su due lati attraverso porte di legno. Degni di nota: la cucina in acciaio in un pezzo unico e il calcestruzzo lavabile su alcune pareti delle camere. Nessuno oserebbe tanto. Dagli anni Settanta è un materiale malvisto. "E dire che ero proprio io il meno coraggioso dello studio; probabilmente per un fatto di età", ride Wespi.

Wespi-de Meuron-Romeo realizzano case a partire dalla topografia sudalpina del paesaggio lacustre ticinese. "Quello che ci attrae è confrontarci con differenti situazioni. Molti collocano semplicemente un piano e vi piazzano sopra una casa con tanto vetro. Una noia", si accalora Markus Wespi.

I luoghi al confine con l'Italia sono molto ambiti da committenti che cercano un rifugio con un clima mite e un'aria mediterranea. Oleandri, olivi, lavanda, cactus, agavi qui crescono tutto l'anno. Sulla riva orientale c'è meno sole che dalla parte opposta, verso Locarno o Brissago, soprattutto d'inverno. Quindi bisogna valutare bene come e dove far sorgere la casa sul pendio. "Lavoriamo sempre con carte altimetriche." Inoltre qui è fondamentale saper trattare i tipi di pietra e le essenze legnose, per grado di durezza, tipo di superficie e grana, miscele di calcestruzzo e intonaci tra il crema, il beige, il grigio e il marrone. Per loro sono importanti i materiali naturali che invecchiano bene. "Non utilizziamo alcun materiale artificiale", dice Markus Wespi. "Non facciamo nessun progetto senza aver prima pensato ai materiali", s'inserisce Luca Romeo.

A volte cercano di creare architetture improntate all'understatement. Lo scopo è "restituire qualcosa al paesaggio" (Wespi). Ad esempio a Brioni, qualche anno fa. La zona è quella classica delle case di vacanza. Il paesaggio collinare sopra Locarno è completamente costruito. Gli architetti non volevano aggiungere alcun altro volume. Piuttosto preferivano liberare lo spazio. 95 metri quadri di superficie, due piani, giardino, terrazze e piscina vennero alloggiati in torri e mura. A Wespi piace l'idea che le loro case passino inosservate.

Ma niente dogmi! "In altri casi una torre visibile da ogni punto, può essere la soluzione giusta come gradita alternanza", afferma Wespi.

Fare su e giù da un cantiere all'altro, di serpentina in serpentina, sarà ormai un'abitudine acquisita per questo studio di architettura.

Testo: Alexander Hosch

Wespi de Meuron Romeo

Altri contenuti: Architettura & Spazi

  • Esperienze di acquisto
    in mondi di fantasia.

    Scopri
  • Il rinascimento della pietra.

    Scopri
  • Resurrezione
    di una rovina.

    Scopri
  • Creare connessioni.

    Scopri
  • Alberi
    nel cielo di Milano.

    Scopri
  • Case
    con segreti.

    Scopri
Indietro 1 6 Avanti