Gaggenau
[common.previous]

Un'icona rinata.

Un'icona rinata.

Un'icona rinata.

Un'icona rinata.

Un'icona rinata.

Un'icona rinata.

[common.next]

Un'aspirazione dello chef privato e dello chef professionista a casa propria,
il forno EB è un'icona Gaggenau da oltre 30 anni.

Questo forno è una testimonianza di 90 cm della capacità di fare la differenza di Gaggenau, del suo patrimonio e del suo essere all'avanguardia per tradizione. Assolutamente unico, distintivo e iconico: è il cuore della cucina. Si tratta di un forno costruito prevalentemente a mano, in un mondo di elettrodomestici prodotti da macchine. Il tocco di mani altamente qualificate su materiali di elevata qualità impregna questo forno con qualcosa che somiglia molto a un'anima. A ciò si aggiunge un design imponente e prestazioni sempre affidabili. Ed ecco che si dispone di tutti gli elementi di un classico.

Indietro
Avanti

L'EB 333 è un cult.
Sven Schnee, Responsabile del Global Brand Gaggenau.

Sven illustra il modo in cui i forni EB personificano lo spirito Gaggenau e hanno creato devoti seguaci nell'ambito della comunità culinaria. Più che un prodotto o un elettrodomestico, l'EB 333 è una visione eloquente nel futuro dell'azienda.

"Nel nostro 333° anno, ci è sembrato giusto ringiovanire e rinominare questa nostra icona. Stato dell'arte, anima dell'artigiano: l'EB 333."
Indietro
Avanti

Il più "Gaggenau" di tutti i nostri prodotti.
Sven Baacke, Responsabile Progettazione, Gaggenau.

Sven Baacke è stato personalmente coinvolto in tutti gli aspetti dello sviluppo dell'EB 333 e spiega in che modo il forno esemplifica al meglio la filosofia di progettazione d'avanguardia tradizionale di Gaggenau. Inoltre, fornisce suggerimenti anche sul futuro dell'EB 333.

"è perfettamente equilibrato metà tra la nostra eredità e il nostro futuro."
Indietro
Avanti

L'EB 333, il racconto della designer.
Janina Fey, Designer, Gaggenau.

Janina condivide le problematiche, le opportunità e le preoccupazioni associate alla riprogettazione di qualcosa di così iconico e importante per l'azienda e per i consumatori. La necessità non era soltanto quella di integrare i progressi tecnologici e di aggiornare l'aspetto, era altrettanto rilevante preservare integralmente l'importante anima del forno, a tutti i costi.

"Volevamo mantenere il suo carattere senza tempo e originale."
Indietro
Avanti

L'impossibile - creazione dell'EB 333.
Jörg Neuner, Responsabile Brand Center Gaggenau, Lipsheim.

Jörg ricorda le enormi sfide affrontate dai team di produzione e spiega come è stato possibile creare l'impossibile. Descrive la dura realtà della produzione di una Vision.

"Abbiamo soltanto un processo automatizzato, il resto ha sempre coinvolto l'intervento di persone o è puro lavoro manuale."
Indietro
Avanti

Riflessioni sull'acciaio inossidabile.
Sören Strayle, Designer, Gaggenau

Prima di lavorare come designer presso Gaggenau, Sören ha conosciuto il marchio attraverso l'EB 378. Suo padre, un panettiere, se ne era acquistato uno come regalo per il pensionamento. È difficile trovare raccomandazioni migliori per un prodotto e, da quel momento, è stato inevitabile: Sören avrebbe lavorato per Gaggenau. Il fatto che sia stato coinvolto nella nuova generazione del forno EB è un esempio concreto della longevità di questi forni. E il tutto ha anche un risvolto poetico.

"Questo forno mi ricorderà sempre mio padre, un panettiere professionista.”
Indietro

1986
EB 374

1989
EB 378

1997
EB 388

2004
EB 388

Avanti

La realizzazione di un vero originale.

Nel 1986 l'originale EB 374 è stato una rivelazione per l'Europa. Un progetto personale di Georg von Blanquet, titolare di Gaggenau e appassionato chef privato, questo forno enigmatico, brillante e cavernoso è stato ispirato dai notevoli piani cottura americani. Espanso fino a una rivoluzionaria larghezza di 90 cm, questo forno ha rappresentato una dichiarazione di design che ha trasformato la cucina ed è diventato pressoché istantaneamente un'icona, oltre che il forno preferito degli chef privati. Il suo design era così all'avanguardia che nel corso dei successivi tre decenni sono davvero poche le modifiche apportate.