Gaggenau

Conversazioni
sul design

Dai ponti che uniscono una città, a soluzioni di illuminazione create con materiali riciclati, a pareti che creano atmosfere, il mondo del design ispira la nostra vita a tutti i livelli. Conosciamo alcuni dei responsabili del nostro futuro.


Fare sì che la luce funzioni

Quale magia accade quando unite una meravigliosa estetica di design alla fervida sostenibilità e alla responsabilità sociale che cambia veramente la vita? Graypants.

Con le sue luci ingegnose realizzate con materiali riciclati, questo studio di progettazione americano-olandese sta creando scalpore. I fondatori, Jonathan e Seth, sono in realtà architetti per natura, ma la loro passione per la creazione di elementi d'arredo e di illuminazione mozzafiato a partire da materiali riciclati fa sì che i loro edifici rimangano nell'ombra. I materiali, le persone che li mettono insieme e le idee meravigliose raccontano una storia avvincente del design che fa la differenza.

Per saperne di più su Graypants


Poesia per le pareti

Per lungo tempo, un'atmosfera purista e semplici pareti bianche sono state un must assoluto tra gli arredatori, tuttavia, oggi le persone affermano che questo stile estetico è troppo freddo. Ancora una volta, alle pareti viene concesso di raccontare storie. Mentre le linee e le finiture esterne di un edificio esprimono il gusto del cliente al mondo, gli interni richiedono un'atmosfera più emozionale. Creare tale atmosfera è la specialità di Ulrich Welter i cui rivestimenti per pareti abbelliscono alberghi quali l'Adlon a Berlino, il Grand Hotel a Heiligendamm e il Negresco a Nizza, nonché le sedi dei marchi di alta moda Dior e Chanel.

Per saperne di più su Ulrich Welter


"La scelta dei rivestimenti delle pareti offre un ritratto intimo del carattere della persona". Ulrich Welter

Creare collegamenti

Dicono che non si dovrebbe mai chiedere a un designer di progettare un ponte, piuttosto, gli si dovrebbe chiedere di trovare un modo per collegare le due sponde di un fiume. L'architetto di Los Angeles, Michael Maltzan, fa esattamente questo collegando non solo le parti di una città divisa da un fiume, ma collegando anche la città al fiume. "Il mio lavoro è molto interessato alle riflessioni su come l'architettura possa contribuire a creare un'esperienza urbana più progressista o positiva per la gente". Gli edifici di Maltzan sono microcosmi di vita. Sono progettati intorno alle persone e a come queste si muovono e sono ancora più belli proprio per questo.

Per saperne di più su Michael Maltzan